MOBY DICK

MOBY DICK Come probabilmente sapete, se state leggendo questo post, sono reduce da un corpo a corpo con la balena al quale – incredibile ma vero! – sono sopravvissuta. E, come ogni sopravvissuto che si rispetti, ho deciso di dire la mia. Moby Dick non è un...

L’ASSASSINO TIMIDO

L’ASSASSINO TIMIDO Un libro alla Carrère? Me l’avevano venduto come un libro alla Carrère. Anzi no, mi tocca essere più precisa. Dopo aver letto Vite che non sono la mia e aver deciso che Carrère ha inventato un genere da me battezzato autruifiction, sulla falsa...

LIBRI USATI E LIBRI IN SCAMBIO

LIBRI USATI E LIBRI IN SCAMBIO C’è stato un tempo in cui, per me, i libri usati erano quelli scolastici o quelli universitari. L’idea di leggere, per puro piacere, libri che erano passati da altre mani non mi sfiorava nemmeno. Da un annetto a questa parte, invece,...

TOLSTOJ È MORTO

TOLSTOJ È MORTO Bimba di Tolstoj Quando, poco meno di un anno fa, ho intrapreso il mio mirabolante viaggio alla scoperta dei russi, mai avrei immaginato che proprio un russo sarebbe diventato uno dei miei scrittori preferiti di sempre e per sempre. Con Tolstoj, però,...

VITE CHE NON SONO LA MIA

Vite che non sono la mia Qualche giorno fa, dicevo a un’amica, che nella mia Santissima Trinità, c’è il Padre (Roth), c’è il figlio (Ellis), e c’è lo Spirito Santo (Carrère). Carrère, però, a differenza degli altri due è una new entry. E per una ragione semplice: sono...

TRADURRE ORLANDA

TRADURRE ORLANDA L’altro giorno, in pieno blocco del lettore, ho fatto una cosa che una legge non scritta impone ai traduttori di non fare mai, e cioè: ho riletto una mia vecchia traduzione. Orlanda di Jacqueline Harpman Erano i primi anni duemila, mi mancavano due o...

L’ESERCIZIO

L’ESERCIZIO Di relazioni complicate ne ho diverse: non solo con l’editoria ma anche con la narrativa contemporanea italiana, per dire. Badate bene, non con la narrativa contemporanea tout court, ma solo con quella italiana. Perché, in generale, non ho grossi...

UNA RELAZIONE COMPLICATA

UNA RELAZIONE COMPLICATA Io e l’editoria viviamo una relazione che definire complicata è un eufemismo dall’ormai lontanissimo 2005. Una relazione un po’ with or without you, se vogliamo. Sani di mente, martiri e pazzi furiosi Da giovane, quando ero ancora una...