Contenuti banali?

11 Set, 2018 | Strategie

Non avrò detto solo banalità?

Dopo aver pubblicato il mio ultimo video su Youtube mi sono chiesta: Ma non avrò detto solo banalità?

Dentro di me, c’era una vocina che non la smetteva di tormentarmi: Guarda che lo sanno pure le pietre che prima di pensare al logo bisogna mettere a fuoco la brand identity. Ma ti pare che qualcuno si fa fare il sito senza aver prima messo a punto una strategia? Dai, chi vuoi che parta senza aver pensato alla newsletter?

Ma c’era un’altra vocina che ribatteva punto su punto, facendo nomi e cognomi. Nomi e cognomi di clienti che erano incappati proprio in quegli errori lì e mi hanno chiesto una consulenza per metterci finalmente le pezze.

Banale per chi?

Non molto tempo fa, giusto prima della pausa estiva, dicevo che non mi interessa scrivere post banali e scontati. E anche se mi costa tempo e fatica, ogni settimana mi sforzo di scrivere contenuti che possano essere utili e interessanti per chi mi legge.

E non ho cambiato idea. Solo che ogni tanto perdo mi dimentico una cosa molto importante. E cioè: quello che può essere banale per me non lo è necessariamente per chi legge il mio blog o per chi guarda i miei video su YouTube.

Forse dovrei circondarmi di post-it.

  • Non stai scrivendo per te.
  • Pensa ai tuoi lettori.
  • Pensa ai tuoi clienti.
  • Se è banale per te non vuol dire che lo sia anche per gli altri.

Dimmi qualcosa che non so

Che poi lo dico sempre ai miei clienti, fino a sgolarmi. Non dare niente per scontato. Questa cosa la sai tu, ma sei sicuro che il tuo potenziale cliente la sappia?

Non solo. Io per prima vado spesso alla ricerca di post o video che sicuramente per altri potrebbero essere di una banalità abissale, ma che per me si rivelano fari nella notte.

Chi mi ha aiutato a capire che sul mio incarnato stanno meglio i rossetti che hanno una punta di blu, probabilmente dopo aver pubblicato quel video si sarà chiesto: Ma non avrò detto solo banalità?

Chi mi ha aiutato a scoprire tutta una serie di app e tool, da TinyPNG che mi permette di ottimizzare le immagini per il blog in tre secondi netti a Calendly che mi consente di fissare le call evitandomi scambi di mail infiniti, probabilmente dopo aver pubblicato quei post si sarà chiesto: Ma non avrò scritto solo banalità?

Be’, per me non erano banalità. Quei post e quei video a me hanno detto qualcosa che non sapevo.

Occasioni perse

Magari anche io, qualche volta, sono riuscita a dirti qualcosa che non sapevi, attraverso un post o un video apparentemente banali.

Ma magari, altre volte, sono stata un po’ troppo leggera e frettolosa, e per paura di risultare banale, mi sono autocensurata. E così, forse, ho perso l’occasione per scrivere un post che avrebbe potuto esserti utile.

Sì, credo proprio che quei post-it potrebbero servirmi. Chissà, forse potrebbero servire anche a te.

♫ Banalità – Daniele Silvestri

Vuoi cominciare a creare contenuti interessanti e utili ma anche originali e unici?

C’è HO TUTTO IN TESTA MA NON RIESCO A DIRLO.

Vuoi ricevere i mixtape?

La mia newsletter è un mixtape.

Arriva una volta al mese, di venerdì.

Dentro c'è tanta roba: riflessioni su un tema che ha a che fare con il business, con la comunicazione e con il marketing online, contenuti extra e tanta musica.

Se ti va, qui puoi leggere il mixtape #1

E - ovviamente - ci sono anche i regali.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.