Crea la tua moodboard

26 Feb, 2018 | Branding

Cos’è la visual identity?

Quando si parla di brand identity, visual identity, personal branding, immagine coordinata, si tende a fare un po’ di confusione.

Sono concetti un po’ fluidi, e spesso sconfinano gli uni negli altri. Se provi a chiedere all’amico Google, di definizioni ne troverai a bizzeffe. Ognuno ha la sua, e io non faccio eccezione.

Per me, la visual identity è uno dei tanti aspetti della brand identity, che è una cosa ben più ampia.

La visual identity non è altro che l’identità visiva di un brand. E sì, anche un libero professionista è un brand.

Da cosa è fatta la visual identity?

Tagliamo subito la testa al toro: la visual identity NON è il logo.

Il logo è solo uno degli elementi della visual identity. Ok, ma quali sono gli altri? In ordine sparso:

  • caratteri tipografici, cioè i font
  • la palette di colori
  • pattern.

Combinando il logo con i font, la palette di colori e i pattern, creerai o ti farai creare i biglietti da visita che scambierai alla fine di un evento, la carta intestata che userai per preparare i preventivi e le fatture, le cartoline personalizzate che manderai ai tuoi clienti più affezionati, gli adesivi con i quali sigillerai i tuoi meravigliosi pacchetti, per esempio. O ancora: buste personalizzate, penne, tazze, agende, cappellini o che so io. In altre parole, la tua immagine coordinata, ovvero tutto il materiale che userai per comunicare e promuovere il tuo business.

Oltre al logo c’è di più

Sì, la visual identity è roba da grafici. Anzi, è roba da grafici specializzati in visual identity.

Ma il guaio è che non finisce lì. Perché la visual identity non si esaurisce con il logo, i font, la palette di colori, i pattern e il materiale della tua immagine coordinata. La visual identity è molto di più.

  • La foto che metterai in bella mostra nella tua about page e che userai sui tuoi canali social è visual identity.
  • Le foto che sceglierai per le pagine del tuo sito, magari quelle dedicate ai tuoi servizi e ai tuoi prodotti, sono visual identity.
  • Le foto con le quali accompagnerai i post del tuo blog sono visual identity.
  • Decidere se i pulsanti di acquisto sul tuo sito saranno tondi, squadrati o arrotondati è visual identity.
  • Decidere se usare il logo primario o quello secondario nelle immagini che condividi sui social è visual identity.

Il grafico si occupa del logo, della palette, dei font, del pattern ma a tutto il resto devi pensarci tu. Ed è per questo che ti serve una moodboard.

Crea la tua moodboard

Creare una moodboard può essere difficile, ma diventa una cosa semplice e banale se sai come farlo.

Ancora prima di pensare alle immagini, devi capire chi sei, cosa fai, come lo fai e per chi lo fai.

E soprattutto devi decidere cosa vuoi trasmettere attraverso la tua visual identity.

creare una moodboard

Questa potrebbe essere la mia moodboard. Dimentica per un attimo i colori, i font, i pattern. E dimentica anche chi sono e cosa faccio, ma soprattutto come lo faccio (o come cerco di farlo).

Osservando questa moodboard, che idea ti faresti di me e del mio approccio al lavoro?

 Queste invece sono due moodboard che ho creato per due clienti.

Come noterai sono molto diverse: sono diversi i font, sono i diversi i colori, sono diversi i pattern, sono diverse le immagini scelte. In altre parole, sono diversi i mood.

Ti va di provare a indovinare chi si nasconde dietro queste moodboard?

Chiediti che tipo di persona potrebbe esserci dietro la prima moodboard, quali sono le sue passioni, quali sono i suoi tratti distintivi, e soprattutto quali sensazioni ti trasmette. E poi fai la stessa cosa con la seconda moodboard.

Ora tocca a te: corri a creare la tua moodboard!

♫ Questo e altro – Marlene Kuntz

Crea la tua moodboard e getta le basi della tua identità visiva WOW con Rock that biz!

Vuoi ricevere i mixtape?

La mia newsletter è un mixtape.

Arriva una volta al mese, di venerdì.

Dentro c'è tanta roba: riflessioni su un tema che ha a che fare con il business, con la comunicazione e con il marketing online, contenuti extra e tanta musica.

Se ti va, qui puoi leggere il mixtape #1

E - ovviamente - ci sono anche i regali.

0 commenti