Sei pronto per il Black Friday?

20 Nov, 2018 | Felicità

Probabilmente hai già letto diversi post che dispensano consigli per arrivare preparati al Black Friday.

Avrai già deciso se farai sconti pazzi oppure no, avrai selezionato i prodotti o i servizi che offrirai a prezzi stracciati, avrai messo a punto una strategia di contenuti capillare, che include tutti i canali che usi per raccontare e promuovere la tua attività.

Insomma, sei pronto per vendere e fare cassa.

Ma sei pronto anche per affrontare il Black Friday dall’altra parte della barricata, cioè da acquirente?

Se la risposta è no (ahi ahi ahi), in questo post troverai qualche consiglio che, mi auguro, ti sarà utile. Anche se forse per quest’anno è un po’ tardi. Ma puoi sempre cominciare a prepararti per il Black Friday 2019. Per certe cose, non è mai troppo presto.

Tutti pazzi per il Black Friday

Pur essendo un’americanata, da qualche anno a questa parte, il Black Friday è entrato con prepotenza a fare parte della nostra cultura e delle nostre abitudini. Ma se vivi su Marte e non ne hai mai sentito parlare, Wikipedia is your best friend

Non so tu, ma io vado pazza per il Black Friday. Perché sono un prodotto della società consumistica e spendere soldi mi piace e mi rende felice. Soprattutto se in cambio, e per di più a un prezzo molto conveniente, ottengo cose che mi servono o che desidero.

E dimmi la verità, anche se il Black Friday è nato per dare il la alla stagione degli acquisti natalizi, mentre compri il minipimer per la zia, l’ennesimo Avenger per il nipotino, una pochette per l’amica, riesci a resistere e a non comprare qualcosa anche per te?

Se hai risposto sì, hai tutto il mio rispetto. Se hai risposto no, dammi il cinque.

Come mi preparo al Black Friday

Visto che, ahimè, soffro della sindrome di Becky Bloomwood in forma grave, per evitare di commettere danni irreparabili, ho imparato a prepararmi al Black Friday con anticipo e soprattutto con giudizio.

Fisso un budget

Mi faccio qualche conto in tasca e cerco di stabilire quanto posso permettermi di spendere, fissando un tetto massimo che non sforo nemmeno se crolla il mondo. Ovviamente il budget destinato al Black Friday può variare da un anno all’altro, in base a una miriade di contingenze. Se per esempio, a ottobre mi rendo conto che ho già ampiamente superato il fatturato annuo che avevo previsto all’inizio dell’anno, mi do alla pazza gioia. Se invece sul fronte guadagni le cose non sono andate benissimo, tiro la cinghia.

Mi tolgo il dente dei regali di Natale

Pur non essendo la persona più generosa del mondo quando si tratta di acquisti, comincio proprio dai regali di Natale. Salvo pensierini dell’ultimo minuto (quelli che puoi comprare da Tiger il 24 pomeriggio, per intenderci), io so con largo anticipo a chi farò trovare un bel pacco sotto l’albero. E, per non arrivare impreparata, sul mio Bullet Journal ho una pagina dedicata proprio a questo. Ci sono i nomi dei fortunati e le idee regalo che ho avuto nel corso dell’anno.

Tutto il resto è per me

Con quello che resta, mi vizio un po’. Anche in questo caso, il Bullet Journal è un fedele alleato. In occasione del Black Friday consulto due pagine fondamentali: WANT e NEED. Com’è abbastanza ovvio, nella pagina WANT c’è una lista di cose che mi servono (e che annoto man mano che nasce il bisogno). Molte di quelle cose, proprio perché mi servono, le compro quando sorge la necessità, ma alle volte non sono urgentissime, e il Black Friday può rivelarsi un momento perfetto. Voglio dire che se mi esplode la lavatrice di punto in bianco, che so ad aprile, non posso certo aspettare il Black Friday per sostituirla. Ma se mi rendo conto che il pc comincia a invecchiare e a rantolare, però ancora regge, be’, allora sì che il Black Friday può essere il momento giusto per comprare quello nuovo.

Cose pratiche che faccio a ridosso del Black Friday

Ma non è finita qui. Perché man mano che la data fatidica si avvicina, metto in campo l’artiglieria pesante.

Avendo le idee abbastanza chiare sugli acquisti che devo e/o voglio fare, comincio a selezionare dei prodotti in maniera più specifica.

Se devo comprare il pc nuovo, non è che il giorno del Black Friday mi sveglio, vado su Amazon e compro il primo pc che capita. Mi sono preparata in anticipo e, in base alle mie necessità, ho selezionato due o tre modelli di pc che fanno al caso mio. E il venerdì controllo se sono in offerta, con quale sconto, e approfitto dell’affare che mi sembra migliore.

Faccio anche un’altra cosa: comincio a seguire con più attenzione i brand che potrebbero regalarmi qualche gioia.

Se nella mia wishlist c’è l’ennesimo rossetto opaco nude, e se i miei rossetti opachi preferiti sono quelli di Mac, magari mi iscrivo alla newsletter, così sono sicura che mi arriva via mail quello che deve arrivarmi (per esempio un codice sconto, un reminder, o che so io).

Il Black Friday per il mio piccolo business

Ma ho imparato a sfruttare il Black Friday anche per acquisti che riguardano la mia attività e in particolare la formazione.

Ogni anno, quando lavoro al planning, definisco una serie di argomenti che ho bisogno o anche solo voglia di approfondire, perché non si smette mai di imparare, soprattutto in un settore come quello della comunicazione e del marketing digitale, che va velocissimo. E stabilisco un budget destinato alla formazione.

Ora immagina che io abbia deciso che nel 2019 voglio seguire un corso sulla fotografia e uno sulla SEO, e che abbia stanziato 400€ in totale.

Magari, durante il Black Friday, sul corso sulla SEO che mi sembrava perfetto per me, c’è uno sconto del 30%. E magari sul corso di fotografia a due passi da casa c’è addirittura uno sconto del 50%. Be’, ho fatto bingo, no? Perché mi accaparro i corsi spendendo molto meno di quanto avevo previsto. E con quello che avanza posso sicuramente fare altre cose molto interessanti: altri corsi o libri, o ancora advertising su Facebook.

Ecco, questa è una delle ragioni per le quali fare il planning in tempo, magari già durante l’estate, o alla peggio ADESSO!, è un’ottima idea.

♫ Spendi spandi effendi – Rino Gaetano

Ti è venuta voglia di fare il planning?

Vuoi iscriverti alla newsletter?

Se ti è piaciuto quello che hai letto, iscriviti alla newsletter, così ogni settimana ti arriva via mail il nuovo post del blog.

E una volta al mese mese ti mando il mixtape dove condivido le mie riflessioni su business, comunicazione, marketing online, con un po' di musica in sottofondo.

Se ti va, qui puoi leggere il mixtape #1.

E - ovviamente - ci sono anche i regali.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.